Orchestra “Scarlatti Junior” in concerto al Cortile delle Statue dell’Università Federico II di Napoli

Il settimo dei Concerti della Nuova Orchestra Scarlatti ha visto protagonista l’Orchestra Scarlatti Junior – il cuore giovane e in continua crescita della Comunità delle Orchestre Scarlatti.  Gli attuali 146 componenti della Scarlatti Junior, prima divisi nei due gruppi dei “giovanissimi” (tra gli 11 e i 16 anni di età), e dei “giovani” (tra i 17 e 21 anni), e poi riuniti tutti insieme nel gran finale, hanno dato vita a un programma sinfonico ricco di colori ed emozioni diverse, spaziante dal classico al musical, passando per Mendelssohn, Verdi, Sibelius, Šostakovič e altro ancora.
I “giovanissimi” hanno proposto la trionfale fanfara del Te Deum di Charpentier, il grande Andante Festivo di Sibelius, il più famoso Valzer di Šostakovič e un medley dei più bei motivi dell’intramontabile My Fair Lady.
I “giovani” hanno esordito con la magica Nimrod di Edward Elgar, proseguito con la trascinante Sinfonia dalla Giovanna d’Arco di Verdi, e con un originale brano composto espressamente per la Scarlatti Junior dal musicista napoletano Bruno Persico, I quadri di Monì. Poi tutti i 146 elementi dell’Orchestra si sono uniti per un finale di grande effetto con il Notturno e la Marcia nuziale dal Sogno di una notte di mezza estate di Felix Mendelssohn.

Musiche di  M.-A. Charpentier, J. SibeliusD. Šostakovič, F. Loewe, E. Elgar, G. Verdi, B. Persico, F. Mendelssohn
Hanno diretto i Maestri Gaetano Russo e Giuseppe Galiano.

Portfolio