News

8° Workshop Internazionale di Musica da Camera a Napoli

Si è tenuto dal 31 ottobre al 2 novembre 2019, presso la prestigiosa sala “Dumas” dell’Institut Français di Napoli e la Domus Ars Centro di Cultura l’Ottavo Workshop Internazionale di Musica da Camera.

Una “due giorni” davvero interessante all’insegna della musica da camera, della letteratura e dell’amicizia tra l’Italia e la Francia: questo il programma che la direttrice artistica, Dora Cantella ha concepito in collaborazione con Carolina Diglio, docente di lingua e letteratura francese dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope” e realizzato grazie alla disponibilità del Console di Francia a Napoli, Laurent Burin des Roziers, grande animatore della vita culturale della città partenopea.

E così, nella sede storica dell’istituto francese, sito in via Crispi, uno dei primi istituti di lingua e cultura francese creati nel mondo, a testimonianza dell’importanza di Napoli come centro della cultura europea e il profondo legame con la Francia, ha aperto i lavori il prorettore dell’università Parthenope, Luigi Romano. Si sono susseguiti relatori quali Vincenzo Simoniello, docente presso l’università di Benevento che ci ha parlato di Napoli e Murat, Mariano Delle Rose, consulente della Treccani ha disquisito sugli influssi musicali da Parigi a Napoli in età murattiana. Quest’anno l’allieva invitata è stata l’Arpista Alba Brundo, giovane promessa della scena musicale italiana. Dora Cantella non è nuova a queste sfide: affermata pianista di livello internazionale, vive ed insegna a Parigi. Nel 2000 crea una favola musicale rappresentata in diverse città della Francia con l’intento di diffondere e sviluppare la pratica della musica da camera nei Conservatori. Sempre in osmosi con l’attività didattica, svolge, da sempre, un’intensa attività concertistica in tutta Europa, sia come solista che in diverse formazioni di musica da camera con un repertorio che spazia da Bach a Chopin, dal 2002 è titolare della cattedra di pianoforte al Conservatorio di Musica e Danza di Sevres, in Francia.

Il workshop si è concluso sabato 2 novembre con l’apertura della studiosa Alessandra Slao che ha parlato del lessico della musica con il sottofondo di musiche di Haydn, Mozart, Brahms, Offenbach e Vivaldi. Si sono esibiti, diretti dai maestri Dora Cantella e Pierfrancesco Borrelli, al Pianoforte Aurore Pillan, Tanguy Pillan, Gisela Burghardt, Cinzia Napolitano, Silvio Antropoli, Maria di Lorenzo, Alisa Pimanova; con il Flauto Alessio Palumbo, Chiara Minucci, Eleonora Palmieri, Davide Caiazzo; con il Violino Sabrina Semidei, Stella Semidei, Angiola Fasanaro, Leonardo Marzano, Eleonora De Crescenzo, Alessandra Slao, Yuko Okano; con il Violoncello Vittorio Infermo, Alfonso D’Aniello; con il Mandolino Francesco Russo.

 

 

Gallery


 

 

Video


 

Bohm – Trio No 1 in RE Maggiore Op 330 per Piano, Violino e Violoncello